Cos’è l’automazione domestica e cosa comporta per l’uomo? In questo articolo analizzeremo i vantaggi dell’avere una casa intelligente sia dal punto di vista del comfort abitativo che i risvolti economici che essa apporta.

Cos’è la domotica?

Se ne parla sempre più spesso, ma cos’è la domotica in poche e semplici parole? Si intende una scienza interdisciplinare che si occupa dello studio di tutto quelle tecnologie volte a migliorare la qualità della vita in casa ed all’interno degli edifici. Per generare un sistema domotico è necessario che intervengano varie tecnologie tra cui l’automazione della casa, l’elettronica, l’elettrotecnica, l’ingegneria edile ed energetica, l’architettura ed ovviamente l’informatica e le telecomunicazioni. Oltre alla risposta alla domanda “cos’è la domotica”, vi è un altro termine molto in voga ultimamente: casa intelligente. In questo caso si indica un ambiente progettato opportunamente ed attrezzato tecnologicamente che mette a disposizione dell’utente sistemi ed apparecchiature in grado di svolgere funzioni parzialmente o totalmente autonome.

I vantaggi della domotica per la vita quotidiana

I vantaggi della domotica all’interno della nostra vita quotidiana sono notevoli. In primo luogo vi è un grande risparmio dal punto di vista energetico, con la possibilità di impostare regole di automazione della casa in base alle proprie abitudini oppure al clima. Inoltre il sistema domotico è molto pratico ed in questo senso un aiuto viene dalla tecnologia: infatti la casa intelligente può essere controllata attraverso opportune interfacce utente come schermi touch oppure applicazioni per il cellulare. I vantaggi della domotica non sono però finiti qui: vi è anche da considerare la sicurezza della domotica. Infatti un impianto di domotica in casa può avvertire in presenza di situazioni pericolose come allagamenti, black out, fughe di gas o perdite d’acqua. Infine i sistemi domotici per la casa rendono il ritorno all’interno dell’abitazione piacevole, facendo trovare all’utente un ambiente riscaldato ed illuminato a seconda delle proprie preferenze.

Esempi di efficientamento energetico degli edifici esistenti grazie alla sicurezza domotica

Oltre ad aumentare il valore della casa, la sicurezza domotica permette, come detto, di diminuire sensibilmente i costi sulle bollette. L’efficientamento energetico degli edifici esistenti consente di evitare gli sprechi energetici dovuti a dimenticanze oppure ad una programmazione scorretta dei dispositivi di riscaldamento o raffreddamento. Questa tecnologia per la casa andrà infatti a rilevare i comportamenti scorretti e a modificarli. Si andranno ad evitare dispendi elettrici notevoli come quelli dovuti ai sovraccarichi di corrente: i sistemi domotici per la casa sovraintenderanno al funzionamento dei carichi più pesanti gestendone il distacco controllato in un perfetto efficientamento energetico degli edifici esistenti.