Gestire, in modo autonomo e automatico, gli impianti tecnologici di un intero edificio, controllando che tutte le funzioni siano regolarmente svolte e integrandole in caso contrario. Questo è ciò che permette di fare la building automation, ovvero la “scienza” che si occupa dell’automazione delle funzioni di un edificio o di un appartamento.

I vantaggi dell’installazione di sistemi di building automation

Dopo aver brevemente spiegato in cosa consiste questo concetto innovativo, scopriamo i tanti vantaggi che possono essere apportati dall’installazione di sistemi di building automation. Sicuramente quello più importante è il risparmio energetico dovuto alla gestione automatizzata delle risorse energetiche, a cui segue un notevole aumento del comfort abitativo all’interno dell’edificio. Non bisogna dimenticare nemmeno il fattore sicurezza degli abitanti, che viene decisamente incrementato. Infatti l’installazione dei sistemi di building automation consente all’utente di essere avvisato con segnali di allarme in caso di incendi, di allagamenti o di rischio di cortocircuiti. Inoltre con tali impianti si contribuisce alla salvaguardia dell’ambiente, grazie alle minori emissioni prodotte. Infine si potranno implementare i sistemi di building automation rendendo la casa sempre più intelligente in maniera molto più semplice rispetto agli impianti tradizionali.

Le applicazioni della domotica

I settori in cui la building automation può andare a intervenire sono molteplici, dal privato al pubblico passando per le industrie. In particolare le applicazioni della domotica riguardano gli uffici ed i capannoni dove si trovano le aziende, le scuole e le università, gli edifici polifunzionali e luoghi adibiti al turismo come musei, chiese, hotel, campeggi e villaggi turistici. Sempre più spesso questi sistemi sono installati anche all’interno degli ospedali e delle case di cura e nei centri dove si svolgono i congressi. Le applicazioni della domotica possono gestire, tra gli altri, gli impianti di climatizzazione (sia riscaldamento che raffreddamento che fotovoltaici), i consumi di acqua e i sistemi di sicurezza come controllo di presenze e impianti a circuito chiuso per la sorveglianza.

L’efficienza energetica con l’Unità GasPower

Un esempio su tutti della building automation è l’Unità Gas Power, che si occupa del controllo dei consumi e dunque di migliorare l’efficienza energetica. Questo impianto consente di produrre gas idrogeno con costi decisamente ridotti ed emissioni nell’ambiente pari a zero. L’Unità Gas è costituita da un dispositivo che viene collegato alla caldaia tradizionale ed è in grado di far ottenere un’efficienza energetica fino all’80% sul totale dei costi di consumo di gas metano del boiler. Questo brevetto unico nel suo ramo in Italia può essere tranquillamente monitorato da remoto grazie alle applicazioni disponibili sugli smartphone.