E+E è estremamente attenta all’efficientamento energetico e per questo ha creato Power Sharing, la centralina per la riduzione dei consumi basata sull’intelligenza artificiale. In questo modo, grazie alla casa domotica, si potrà avere un reale risparmio sui consumi elettrici.

Il Power Sharing Hub: un dispositivo per il risparmio energetico

Il Power Sharing Hub è un dispositivo per il risparmio energetico che permette di monitorare costantemente i consumi al fine di migliorare la qualità di vita all’interno degli edifici. Ciò garantisce un notevole vantaggio sia dal punto di vista del comfort abitativo che da quello economico con un risparmio nelle bollette. Questo dispositivo per il risparmio energetico esamina costantemente i comportamenti quotidiani dell’utente, guidandolo verso abitudini di risparmio. Il tutto viene gestito grazie ad applicazioni dedicate disponibili sia per Android che per Ios. La centralina per la riduzione dei consumi permette una gestione diretta e programmabile di tutte le utenze termiche ed elettriche e dà al fruitore la possibilità di impostare delle regole di automazione.

L’importanza di possedere un impianto di domotica in casa

I vantaggi dell’installazione di un impianto di domotica in casa sono molteplici, soprattutto per quanto riguarda il risparmio sulle bollette. I consumi vengono infatti tenuti sotto controllo ottimizzando sia gli sprechi che le performance dell’impianto. Inoltre l’efficientamento energetico degli edifici esistenti garantisce una maggior sicurezza agli abitanti della casa, avvertendoli di pericoli quali perdite d’acqua, allagamenti, fughe di gas, black out o guasti elettrici. L’impianto di domotica in casa permette poi di avere un controllo totale anche da remoto su cellulari, tablet e pc di tutte le utenze, con un’interfaccia molto intuitiva e facile da utilizzare persino per chi non è particolarmente ferrato con la tecnologia come le persone anziane. Infine l’efficientamento degli edifici esistenti conferisce un valore aggiunto alla casa.

La produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili

Oltre alla domotica per la casa intelligente, ci si può prendere cura dell’ambiente anche con la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, quali energia eolica, solare, geotermica, idraulica e fotovoltaica. Il loro impiego consente di ridurre le emissioni di gas ad effetto serra che provengono dal consumo delle fonti di energia non rinnovabili. La produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili in Italia copre al momento il 34% della domanda elettrica con un grande sviluppo dell’eolico e del fotovoltaico. Due esempi di domotica per la casa intelligente di E+E con una grande attenzione in questo senso sono l’unità Gas Power che – collegata alla caldaia – è in grado di produrre gas idrogeno e il Power Air Wash per la depurazione dell’acqua e dell’aria.